Significativo è tutto ciò che dà un valore in più al cittadino: intervista a Clio Dosi Reviewed by Momizat on . Continuano le interviste ai relatori presenti all’incontro “I giovedi dell’Agenda digitale” del 5 Aprile dedicato a Open data. Questa volta vi presentiamo Clio Continuano le interviste ai relatori presenti all’incontro “I giovedi dell’Agenda digitale” del 5 Aprile dedicato a Open data. Questa volta vi presentiamo Clio Rating:
You Are Here: Home » agendadigitalebo » Significativo è tutto ciò che dà un valore in più al cittadino: intervista a Clio Dosi

Significativo è tutto ciò che dà un valore in più al cittadino: intervista a Clio Dosi

Continuano le interviste ai relatori presenti all’incontro “I giovedi dell’Agenda digitale” del 5 Aprile dedicato a Open data. Questa volta vi presentiamo Clio Dosi, componente di EPOCA’S, spin-off accademico dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Dipartimento di Scienze e Metodi dell’Ingegneria, che ha come missione quella di occuparsi di integrazione tecnologica e organizzativa attraverso la ricerca, l’innovazione e l’eccellenza nei prodotti e servizi offerti. Dal suo punto di vista i Dati Open per le aziende possono essere: Fonte di informazione: ricerche di mercato attraverso dati open pubblicatiFonte di ispirazione: trovare soluzioni come opportunità imprenditoriali alle inefficienze nel sistemaMerce: il dato open è lo strumento che mi permette di offrire un servizioStrumento: che avvalora un servizio preesistente facendo leva sulla rete e su valori collettivi Fra i passi che consiglia di seguire su Open Data Bologna, segnala l’individuazione di poche ma significative aree tematiche legate a dati open, intendendo per significativo tutto ciò che dà valore in più al cittadino. Inoltre ad ogni area tematica indica la necessita di assegnare un responsabile interno che si occupi della produzione costante e dell’aggiornamento dei dati. Infine sistematizzare la produzione del dato open. Proprio nella pubblicazione di dati significativi individua il compito primario della PA,  come servizio ai cittadini che colgono le opportunità e per attivare anche i cittadini dormienti.È essenziale che le pubbliche amministrazioni si impegnino a produrre e pubblicare dati che attori esterni penseranno a sviluppare. A livello organizzativo il digital factor delle publiche amministrazioni ha portato a dei cambiamenti a livello organizzativo.La trasparenza implica un’apertura all’esterno che si ripercuote a livello organizzativo,come: La riorganizzazione dei processi organizzativi finalizzati all’integrazione dei normali processi interni  e dei processi di produzione del dato open;La reingegnerizzazione inter-organizzativa, nell’approcciare il mondo open la PA compie sforzi non indifferenti, questi sforzi se fatti in parallelo senza condivisione di best practise costituiscono sprechi. Inoltre la condivisione inter-organizzativa aiuterebbe non solo le pubbliche amministrazioni ma anche i fruitori del dato open, rendendo più semplice l’interpretazione del dato.

Leave a Comment

Scroll to top