Verso il primo forum per lo sviluppo delle conoscenza digitale: a Bologna il 22-23 maggio Reviewed by Momizat on . Perchè Bologna è o può diventare il punto di riferimento per il digitale in Italia? Per avere risposte utili e proseguendo con le interviste, come staff Iperbol Perchè Bologna è o può diventare il punto di riferimento per il digitale in Italia? Per avere risposte utili e proseguendo con le interviste, come staff Iperbol Rating:
You Are Here: Home » agendadigitalebo » Verso il primo forum per lo sviluppo delle conoscenza digitale: a Bologna il 22-23 maggio

Verso il primo forum per lo sviluppo delle conoscenza digitale: a Bologna il 22-23 maggio

Perchè Bologna è o può diventare il punto di riferimento per il digitale in Italia?

Per avere risposte utili e proseguendo con le interviste, come staff Iperbole, oggi intervistiamo Barbara Covili organizzatrice del WISE, il forum per lo sviluppo delle conoscenza digitale.

Schermata 2013-03-27 a 16.17.24

Perchè un forum dedicato allo sviluppo delle conoscenze sul digitale?

Clickutility On Earth è da sempre impegnata nell’organizzazione di eventi ad alto contenuto innovativo. Prima di lanciare un evento sul digital divide abbiamo effettuato una approfondita ricognizione a livello europeo che ha evidenziato la totale mancanza di momenti di approfondimento su questo tema. Si tratta quindi di rispondere ad una esigenza del mercato e anche di cercare di spingere affinchè l’Italia possa superare il gap che la distanzia da altri paesi europei che nello sviluppo dell’informatizzazione hanno investito risorse ed energie.

Il rapporto doing business 2012 della Banca Mondiale rileva che “l’Italia palesa un minore contributo di lungo termine del capitale ICT alla crescita del Pil, investendo in ICT solo il 2% del proprio prodotto interno lordo (ovvero, il 10% degli investimenti totali), contro il 3,5% degli Usa (che rappresenta il 25% degli investimenti totali)”.
È qui che l’Italia deve investire per la sua crescita, poiché la rivoluzione digitale si riverbera in modo articolato non solo nei settori economici di un Paese, ma anche e soprattutto nel suo profilo sociale.

Cogliere le opportunità della rivoluzione digitale significa, quindi, essere consapevoli che la valorizzazione e la gestione di questa innovazione non sia un compito che possa essere confinato nell’ambito dell’ICT, ma che debba essere preso in carico “orizzontalmente” da tutti i settori delle istituzioni e delle imprese, sfruttando il potenziale dell’ICT per risolvere le sfide sociali emergenti.

Schermata 2013-03-27 a 16.17.49

Tra le modalità del forum, troviamo un hackthon, pacchetti formativi e convegni: raccontaci il filo logico che lega tutto il WISE forum.

Gli obiettivi che si pone il Wise Forum sono diversi ed artricolati ma possono essere riassunti nei seguenti punti:

  • Offrire un momento di riflessione e formazione per le aziende in cui comprendere il potenziale di sviluppo che l’innovazione digitale può garantire;
  • Essere uno stimolo per la collettività nazionale, un punto di partenza, un esempio per favorire l’innovazione, la crescita economica e il progresso in Italia;
  • Aumentare la conoscenza del digitale e delle tecnologie relative, una delle più grandi industrie al mondo, nonché nostro futuro;
  • Dare impulso all’internet delle cose;
  • Aumentare la dimestichezza nelle strategie legate alla comunicazione “mobile”;
  • Permettere di stabilire nuovi importanti contatti nel settore;
  • Mettere a disposizione le conoscenze, le tecniche e gli strumenti grazie a cui è possibile
  • trasformare le Apps in un business;
  • Insegnare a condurre con successo una campagna di comunicazione utilizzando strumenti “mobile”.

Per riuscire quindi a esaudire quanto ci si propone, il format dell’evento è articolato in più momenti che sono legati da un unico filo conduttore: aumentare la conoscenza sul tema.
L’hackathon quindi è uno strumento essenziale per far emergere le capacità dei giovani, dei nativi digitali che vivono quotidianamente le potenzialità della rete e le sfruttano al massimo. I workshop invece saranno dedicati ad approfondimenti come il “gender”, “il ruolo delle PMI” nello sviluppo e utilizzo delle nuove tecnologie. Per ottenere questi risultati sono stati coinvolti relatori di spicco a livello internazionale e nazionale. A breve sarà on line il programma dettagliato.

Perché avete scelto Bologna?  E cosa vi aspettate da Bologna e in particolar modo dal Comune?

Bologna si è dotata di una “agenda digitale”, così come la regione Emilia Romagna e il capoluogo emiliano è all’avanguardia su queste tematiche.

Il fatto stesso che le istituzioni locali abbiamo accolto con entusiasmo l’idea del Wise Forum è sintomo di un terreno pronto a lavorare sui temi del futuro e ricettivo rispetto alle reali esigenze del paese. Ci aspettiamo quindi un coinvolgimento diretto delle istituzioni nel progetto per poter dare avvio a quella rivoluzione digitale che è ormai necessaria.

Ringraziando Barbara, save the date: ci vediamo a Bologna il 22 e 23 maggio.

Qui tutte le info sul WISE Forum.

La foto è di Jacopo Reggiani e viene da qui.

 

Leave a Comment

Scroll to top